L’uso della luce naturale e la gestione della luce artificiale, è uno degli attributi più importanti di una buona progettazione grazie alla vitalità che è in grado di apportare ad un edificio ed un senso di benessere che riesce a trasmettere durante la giornata.

Una progettazione che sfrutta sensibilmente il ciclo giornaliero naturale permette di creare un edificio che si adatta ai movimenti del sole, dall’alba al tramonto. Un giusto orientamento dovrebbe proteggere dall’intenso sole d’estate ed accoglierlo in inverno, creando uno spazio dove fare colazione al mattino ed allo stesso tempo avere un fresco bicchiere di vino la sera.

Il gioco d’ombre delle foglie sul cemento o marmo, crea una profonda relazione tra la natura e l’artefatto. Anima le superfici dell’edificio e diventa una decorazione a sè. Il valore delle ombre in un edificio è importante in quanto definisce lo spazio e regala all’occhio un posto dove riposare.

Il posizionamento delle luci interne ed esterne in una casa non deve essere sottomesso. Luce atmosferica, luci sotto cui lavorare, luci per aggiungere drammaticità agli oggetti, pezzi d’arte o sottolineare la facciata, luci per indirizzare la via. Una fluida combinazione di tipi di luce, spesso proveniente da un punto nascosto o discreto, sfrutta al massimo la funzionalità e bellezza.